3 tappe per la tua destinazione SAP HANA

Nov 29

Scritto da Enrico Boselli

Nel viaggio verso la digitalizzazione le aziende hanno bisogno di partire da basi solide per raggiungere gli obiettivi di domani. Nell’ERP di un’azienda è scritta la storia del suo viaggio e la chiave del successo. 

Scopri i vantaggi della nuova piattaforma SAP HANA.

La nuova offerta SAP sarà sviluppata solo su SAP HANA. Questo vuol dire che tutto l’installato SAP dovrà migrare al Database HANA entro il 2025. Il replatforming verso questo nuovo database può essere un percorso lungo e non sempre le competenze necessarie per questo passaggio sono reperibili all’interno delle aziende.

C’è bisogno infatti di esperienza, tecnologia e competenza per essere accompagnati verso la piattaforma ERP del futuro. Nel processo della digitalizzazione le aziende hanno bisogno di gestire la quantità di dati che viene prodotta, continuando ad assicurare le migliori performance ovunque si trovino. SAP HANA può assicurare tutto questo se viene implementata in maniera corretta.

Ecco quello di cui la tua azienda ha bisogno per la destinazione SAP HANA.


Try Out SAP HANA (POC)

Il punto di partenza per qualsiasi progetto è la Proof of Concept, ossia la valutazione degli impatti in termini di risorse. Questo è possibile grazie alla:

  • Realizzazione di un ambiente di test con la nuova e innovativa piattaforma HANA.
  • Possibilità di affidarsi a managed services e a un data center già esistente. In questo modo le aziende possono evitare di comprare nuovi sistemi e hardware.

Questo si traduce in velocità di esecuzione e in un sistema subito pronto, evitando così le tempistiche per l’approvvigionamento, riducendole di 1/3. Inoltre avere la possibilità di sfruttare un data center certificato TIER IV aggiunge valore all’azienda in termini di innovazione tecnologica.

Without skills you can't fly!

Siccome il viaggio verso SAP HANA può essere lungo e difficile, le aziende devono essere certe di:

  • Avere a disposizione competenze aggiornate, su diversi ambiti di specializzazione, velocemente e on-demand.
  • Scegliere un provider organizzato che possiede le skill e l’esperienza adatte per poter affrontare un replatforming con successo.

Supervision (future proof)

La vera sfida inizia con la fine del replatforming, è necessario servire l’ambiente SAP di produzione con affidabilità, quindi è importante:

  • Avere un provider che assicura i sistemi 24/7 ed è capace di raggiungerti in diversi paesi del mondo parlando la tua stessa lingua.
  • Indirizzare con efficacia Event e Incident Management su sistemi di produzione è decisamente cruciale per non avere disservizi, ma la vera prova è governare i cambiamenti, il Change Management, che assicura la naturale evoluzione dei sistemi nel tempo.
  • Un ambiente multitenant che assicuri la scalabilità che nel tempo verrà richiesta con il continuo aumentare dei dati, ma allo stesso modo garantisca affidabilità con logiche di High Availability locale.

Non è abbastanza talvolta assicurare corretto funzionamento di un sistema, ma è anche necessario mantenere la continuità del servizio in caso di eventi disastrosi e di garantire il ripristino del sistema in tempi brevi e determinati.

Le aziende devono poter scegliere l’availability geografica più adatta alle proprie esigenze: dal Disaster Recovery fino alla Business Continuity.

In questo modo si assicura una gestione più semplice dell’azienda, favorendo l’agilità nel prendere decisioni e la possibilità di ottimizzare le risorse. Grazie ai managed services flessibili alle esigenze delle singole realtà, le aziende possono avere costi prevedibili e modulabili senza spese future.

Se sei interessato ad approfondire queste tematiche o ti piacerebbe attivare una POC gratuita presso il data center Elmec per testare il nuovo servizio SAP HANA clicca qui.