Come trovare il lavoro dei sogni vincendo un Hackathon

May 08

Scritto da Ilaria Allegra Vanoli

In un mondo del lavoro sempre più competitivo, trovare un'occupazione nel proprio settore sembra impossibile. Leggi la testimonianza di chi è riuscito a trovare il lavoro dei sogni vincendo un hackathon. In Elmec Informatica può succedere anche questo.


Scopri il programma UNI&Elmec dedicato a chi vuole studiare e lavorare in un'azienda tecnologica.

 

Abbiamo intervistato il nostro collega Marco che ci ha raccontato come è entrato in contatto con la nostra azienda dopo aver vinto la scorsa edizione dell’hackathon #capturetheflag organizzato da Elmec e dall'Università degli Studi dell'Insubria  presso l’Innovation Garden durante la manifestazione TEDx di Varese.

 

 

Come sei venuto a conoscenza dell’hackathon di Elmec, organizzato in occasione del TEDx di Varese?

Sono sempre stato appassionato di informatica e programmazione e ho approfondito questi temi studiando da solo. All’epoca cercavo un hackathon per mettere in pratica quello che stavo studiando da autodidatta, quando ho trovato l’evento di Elmec che mi ha subito colpito.

È stata un’esperienza nuova che mi ha permesso di mettere in pratica quello che prima avevo studiato solo sui libri. Mi sono divertito, ho appreso molte nuove informazioni e da lì è anche cambiata la mia vita. Sono laureato in lingue, vincendo questo hackathon ho ricevuto una borsa di studio stanziata dall’Università degli Studi dell’Insubria e ho avuto quindi l’opportunità di iscrivermi alla Facoltà di Informatica di Varese e contemporaneamente iniziare a lavorare in Elmec come programmatore.

 

Secondo te, perché sei stato scelto per lavorare in Elmec?

In parte penso sia stata utile l’esperienza lavorativa che avevo già avuto nell’ambito della programmazione, ma l’aspetto che ha giocato maggiormente a mio favore penso sia la mia passione per quello che faccio. Vengo a lavorare volentieri, sebbene il mio lavoro sia a tratti complesso ci metto tutto l’impegno possibile.

 

 

Quali sono le soft skills utili per fare un lavoro come il tuo?

Sono una persona proattiva e determinata. Il mondo dell’università permette di venire a contatto con persone molto differenti tra loro per età, cultura e abitudini, puoi imparare a parlare e discutere con loro in modo costruttivo.

Inoltre, grazie al lavoro in Elmec, ho imparato a collaborare con una squadra. Mi piace molto avere a che fare quotidianamente con colleghi e responsabili, prima lavoravo come consulente e non avevo la possibilità di stare in un team di molte persone con le quali confrontarmi.

Infine, credo che per fare un lavoro come quello del programmatore, bisogna essere appassionati. Se non lo fossi il mio lavoro sarebbe troppo difficile e non sarei invogliato a cercare di capire quello che succede e a risolvere i problemi.

 

 

Consiglieresti ad altri di lavorare e studiare contemporaneamente e perché?

Trovo che sia utile perché, grazie al mio lavoro, posso imparare e approfondire argomenti necessari per le lezioni che frequento all’università, portando avanti gli studi con maggiore facilità. Viceversa, lo studio mi permette di affrontare il mio lavoro nell’ambito informatico in modo più consapevole, riuscendo spesso a prevenire ed evitare errori e a rendermi conto di approcci non ottimali che posso avere nello svolgere il mio lavoro quotidiano, svolgendo al meglio tutte le attività.

L’azienda mi supporta molto in questo mio percorso, ho diritto a permessi concordati utilizzabili per frequentare le lezioni in università o per lo studio. Il mio responsabile è molto disponibile, mi dà sempre la possibilità di partecipare alle lezioni di mio interesse o di dedicare alcune ore della mia giornata allo studio. Inoltre, grazie ai molti corsi di formazione organizzati da Elmec, ho la possibilità di ampliare le mie conoscenze su argomenti tecnici specifici.

Consiglierei questa scelta perché nel percorso universitario bisognerebbe studiare qualcosa che ti piaccia e che sia di tuo interesse, mentre sul lavoro ognuno dovrebbe avere la possibilità di mettere in pratica quello che ha studiato.

Se durante l’università lavori in un ambito inerente ai tuoi studi dove puoi metti in pratica la teoria, capisci se effettivamente stai facendo la cosa giusta. Se hai imboccato la tua strada, puoi anche dire di star facendo il lavoro dei tuoi sogni!

 

Sei iscritto a una facoltà scientifica o informatica e ti piacerebbe mettere in pratica le tue conoscenze tecniche?


Scopri il programma Uni & ELMEC